I Thegiornalisti scelgono di aprire in grande il loro tour “Completamente Senza”, con due date nelle principali location italiane: martedì 9 maggio al PalaLottomatica di Roma e al Mediolanum Forum di Milano il giovedì successivo.

Una grande scommessa, quella dei Thegiornalisti, che con il sold out di ieri sera hanno dimostrato quanto puntare su se stessi possa rivelarsi una giocata vincente. Nonostante i movimenti impacciati del frontman e l’evidente emozione (“No perché mi sto cacando sotto”), la voce di Tommaso Paradiso è stata impeccabile e la sua performance ha catturato il pubblico in visibilio. A supportarlo gli storici compagni d’avventura Marco Antonio Musella (chitarra, basso, tastiera, sintetizzatori e cori) e Marco Primavera (batteria, percussioni e cori), insieme ai due validi turnisti Walter Pandolfi (basso) e Leo Pari (tastiera, sintetizzatori, pianoforte, programmazione e cori).

La scelta di una scaletta altalenante tra pezzi vecchi e nuovi ha arricchito ulteriormente il concerto, grazie anche a un inserto nostalgico per i fan di lunga data, durante il quale i fondatori hanno ricreato l’atmosfera che ha portato alla nascita dei loro primissimi brani. In questo contesto di chitarra e voce è stata particolarmente emozionante l’esibizione della malinconica Io non esisto.

Se sono mancati improvvisazioni musicali e arrangiamenti ricercati, hanno alzato l’asticella del concerto i giochi di luce (di tutti i tipi), i getti di fumo e le esplosioni di coriandoli; tutto in grande stile. Ciliegine del live le comparsate di Elisa e Luca Carboni, ma soprattutto l’esuberante esibizione di Pamplona con Fabri Fibra, che ha infiammato il PalaLottomatica.

Il bis si fa attendere più del dovuto: Paradiso abbandona il look total black per passare a un total white in stile Jared Leto agli Oscar del 2014. Regala al pubblico un paio di brani, abbraccia i compagni di tour e prende commiato mentre raccoglie i cimeli lanciati sul palco dai fan.

Benedetta Pini