Voto

7

Split riesce a essere al contempo un thriller convenzionale e un film dall’originalità sorprendente. Ma dovrete arrivare fino a oltre i titoli di coda per scoprire il guizzo geniale diM. Night Shyamalan. Film destabilizzante e inquietante, Split è fatto di pura adrenalina ben calibrata e di dialoghi fortemente conturbanti.

Strabiliante l’interpretazione a 23, o meglio, 24 facce di James McAvoy, protagonista di un film in cui l’instabilità psicologica la fa da padrone e stordisce lo spettatore, complici una fotografia dai toni scuri, e scenografie claustrofobiche.

Benedetta Pini