Voto

6.5

Esilarante e demenziale, ma non stupido, Smetto quando voglio – Masterclass è la commedia che tutti stavamo aspettando.

Curato negli aspetti tecnici – sebbene qualche approssimazione – quanto nello sviluppo della trama, il film sfiora tematiche estremamente attuali: il problema della “fuga dei cervelli”, dello smarrimento al termine del percorso universitario, del fallimento e della disoccupazione attraversano sottotraccia anche i momenti più divertenti della pellicola.

Con la garanzia di un cast brillante e di un intreccio risolto con audacia, Smetto quando voglio – Masterclass (secondo tassello della saga aperta da Sydney Sibilia nel 2014) è un film d’avventura che rasenta la parodia di spy movie e western mantenendone la tensione costante, ma è anche una pellicola drammatica e, al contempo, di alta comicità.

Federica Romanò