Voto

8

Il sesto lavoro in studio di Ahmed Gallab in arte Sinkane, realizzato in collaborazione con svariati artisti, mescola funky, free jazz, soul e ritmi caratteristici della tradizione del suo Paese d’origine, il Sudan. Il risultato è un album frizzante che riesce a far coesistere una forte identità con la facilità dell’ascolto.

Nelle dieci tracce si susseguono vari stili e strumenti, passando da frasi acustiche a frammenti elettronici. Ma a farla da padrone nell’album è il ritmo, coinvolgente e mai monotono, che obbliga l’ascoltatore a tenere il tempo con la testa o con qualsiasi altra parte del corpo.

Leonardo Fumagalli