Voto

6

A due anni di distanza dall’uscita di Arturo, album dall’attitudine nostalgica e dalle vibes grigie, Side Baby è riapparso nella scena (t)rap con un nuovo progetto di transizione intitolato Il ritorno del vero. L’album, che alterna brani autentici ad un flow diretto, manifesta una voglia di crescita e di riscatto dopo un trascorso punteggiato da dipendenze, traumi e difficoltà. Infatti, le quindici tracce del nuovo Side esprimono la trap come strumento di rinascita e come scappatoia ad una vita intricata seppur attraverso strofe e rime dai contenuti ordinari e ripetitivi.

Il progetto assume una forma meno prevedibile considerando le collaborazioni con Izi (Nulla) e Gianni Bismark (Ricordami), sebbene la narrazione dell’ex membro della Dark Polo Gang sia risultata un limite considerando la versatilità delle produzioni di Sick Luke. Nonostante i preamboli ricolmi di hype annunciati dal singolo anticipatorio Fontanelle e Sampietrini, l’essenza di questo disco fa emergere un valore sentimentale viscerale nei confronti dei suoi affetti. Poco sorprendente se si pensa alle aspettative derivate da un titolo del genere.

Giulia Di Martino