Voto

7

Poteva sembrare una mossa rischiosa quella di affidare la produzione del nuovo lavoro in studio a Danger Mouse dopo venticinque anni di successi insieme a Rick Rubin, invece la scelta si è rivelata pragmatica e intelligente.

The Getaway prende le distanze dal pop frizzante del precedente I’m With You presentandosi come uno dei lavori in studio più intimi del gruppo da Californication a oggi.

Il primo singolo promozionale, Dark Necessities, colpisce soprattutto grazie al ritornello funky e catchy al punto giusto; la malinconia di The Longest Wave evidenzia una maturità importante nei testi dell’album; mentre la carica pop funk di Go Robot e l’omaggio a J Dilla in Detroit impreziosiscono l’intero lavoro, che si chiude in un turbinio psych-funk con Dreams Of A Samurai.

I Peppers ridefiniscono il proprio sound pur rimanendo fedeli alle origini dimostrando, finalmente, di essere adulti.

Christopher Lobraico