Voto

6.5

Edoardo Falcone, già premiato con un David di Donatello per la Miglior Opera Prima con Se Dio vuole (Italia, 2015), torna dietro la macchina da presa con Questione di Karma, una brillante commedia con Fabio De Luigi e Elio Germano.

Nonostante il soggetto paradossale, il film cerca in tutti i modi di allontanarsi dagli stereotipi di comicità “televisiva” legata a luoghi comuni e caricature, nel tentativo – non sempre riuscito – di riprendere alcuni elementi della commedia all’italiana più tradizionale. Dialoghi e battute risultano ben costruiti, sagaci e a tratti esilaranti: il segreto del film risiede proprio nella sceneggiatura, che delinea in modo nitido i personaggi, mostrandone tutte le sfaccettature e ponendo in secondo piano la “forzatura” della reincarnazione.

Il ritmo del film viene sorretto dall’alternanza di battute e gag a momenti più seri – soprattutto nella seconda metà –, e così la pellicola si evolve esplorando lo strano rapporto dei due protagonisti, che diventano gradualmente sempre più complici e suggeriscono allo spettatore interessanti spunti di riflessione.

Elia Altoni