Ve ne avevamo parlato qualche mese fa e anche di recente, perché è un festival di corti nato da soli due anni ma assolutamente da tenere d’occhio. E ora sbarca a Brescia, per una collaborazione con lo studio fotografico Moonwalk. Da domani alle 21.00 verranno proiettati i corti vincitori della seconda edizione dell’Orvieto Cinema Fest, ovvero:

L’Année du Robot di Yves Gellie – vincitore Best International
The Role di Farnoosh Samadi – vincitore Best National
Lost & Found di Andrew Goldsmith & Bradley Slabe – vincitore Best Animation
Let’s go to Antarctica! di Gonzaga Manso – vincitore Best Theme Short: Environment and Climate Change
Supereroi senza superpoteri di Beatrice Baldacci – vincitore Premio MyMovies
One Small Step di Andrew Chesworth e Bobby Pontillas – vincitore Best Audience

Non solo una serata speciale di cortometraggi, ma uno spazio d’incontro e dialogo tra artisti e professionisti di diversi linguaggi espressivi. Fondato dal fotografo Erminando Aliaj, dalla coreografa Camilla Pasetto e dal filmmaker Giulio Tonincelli, Moonwalk ha trovato nell’Orvieto Cinema Fest il suo interlocutore ideale. Non solo perché Tonincelli è stato tra i programmatori dell’edizione da poco conclusasi del festival, ma anche perché sono progetti nati con un’idea comune: promuovere nuovi talenti e superare i confini, promuovendo una cultura coraggiosa, inclusiva e approfondita.

Ci vediamo lì!

La redazione