Il nostro progetto si chiama “1977” per far rivivere quell’anno cruciale in cui uscirono alcuni dei più importanti film e dischi che segnarono la storia: da David Bowie con la trilogia berlinese aperta da Heroes a La febbre del sabato sera, Io e Annie, Incontri ravvicinati del terzo tipo e molti altri. Ma il 1977 fu segnato in modo indelebile dall’uscita del film che per primo utilizzò il sistema sonoro dolby-stereo e che assumeva uno sguardo super partes rispetto alle tensioni della guerra fredda, segnando così una svolta decisiva per l’intera storia del cinema. Considerato il secondo blockbuster di sempre dopo Jaws di Spielberg, Guerre Stellari (Star Wars) uscì il 25 maggio 1977.

Presentato in anteprima al Lucca Comics & Games di quest’anno, Elstree 1976 è il documentario di Jon Spira che ripercorre la creazione del film di George Lucas, concentrandosi in particolare su personaggi e attori secondari quali Boba Fett, Greedo e David Prowse, per citarne solo alcuni. Attraverso lo sviluppo di questi personaggi lo spettatore ha la possibilità di scoprire tecniche ormai superate, ma che furono determinanti per l’elaborazione delle tecnologie successive. Vengono allora mostrati i costumi, i modellini, le maschere di tutti i personaggi, ma anche le armature di Darth Vader e degli Stormtroopers, che da allora diventarono delle vere e proprie icone mondiali.

elstree-1976

In un’epoca in cui il digitale ha preso il sopravvento e il pubblico è sempre più abituato a effetti speciali grandiosi, Spira mostra la realizzazione di un blockbuster negli anni ’70, quando la tecnologia non era ancora così avanzata, quando motion capture e CGI erano sostituite da persone in carne e ossa, da maschere e costumi. Attraverso interviste e immagini tratte dal set, il documentario dà al pubblico la preziosa possibilità di rivivere le stesse emozioni di allora, di quel giorno in cui il film-evento uscì nelle sale cambiando per sempre lo scenario cinematografico. “An adventure unlike anything on your planet” recitava il trailer del ’77 per promuovere quello che era destinato a diventare uno dei franchise più proficui di sempre.

Il documentario, che prende il nome dagli Elstree Studios, situati nell’omonima cittadina dell’Hertfordshire, celebra la nascita di uno dei fenomeni più eclatanti di tutti i tempi, a poco più di un mese dall’imminente uscita del primo della nuova serie di spin-off Rogue One: A Star Wars Story. Nella trepidante attesa dei prossimi capitoli della terza trilogia, i fan possono ingannare il tempo con la scoperta di aspetti inediti sulla saga, ma anche su tutto il panorama cinematografico di allora, nel periodo considerato dalla critica e dagli studiosi come lo spartiacque del cinema postmoderno.

Alessia Arcando e Giada Portincasa