Voto

7

Non c’è traccia delle produzioni hip hop di Bangerz e del pop psichedelico di Miley Cyrus & Her Dead Petz in Younger Now, nuova fatica discografica che mostra una Miley Cyrus più adulta e pronta a prendere le redini country del papà Billy ma con un approccio diverso.

Nelle undici tracce emerge infatti un orientamento fricchettone e fresco, lontano dai canoni conservatori del country, a metà strada tra Dolly Parton (con cui collabora in Rainbowland), nei brani più tradizionali dell’album, e il pop rock dei Fleetwood Mac, riconducibile a Malibu, hit estiva da oltre duecento milioni di visualizzazioni su YouTube.

Voce, chitarra e pianoforte: in Younger Now è l’essenzialità di melodie calde e acustiche a spadroneggiare, tra ballate passionali (Miss You So Much, She’s not him e Love Someone) ed episodi più colorati e ‘70s, come la titletrack e Week Without You.

Miley realizza una solida prova di maturità, che potrebbe riportare l’attenzione in primo luogo sulla sua musica.

Christopher Lobraico

Potrebbero interessarti: