Voto

7

Per la maggior parte degli artisti la chiave del successo è sempre la stessa: l’incontro che ti cambia la vita. Come da copione, avviene così anche per la giovane cantautrice Maggie Rogers. È l’ottobre 2016 quando fa sentire il suo brano Alaska a un certo Pharrell Williams durante una masterclass alla New York University. La reazione di Pharrell, ripresa in un video, è così appassionata da far diventare il brano una viral hit. Da lì in poi inizia il viaggio sotto i riflettori di Maggie Rogers, con l’EP Now That The Light Is Fading (2017) di impronta pop-folk.

Heard It In A Past Life, pubblicato il 18 gennaio, è un album al passo con i tempi, scritto da una ragazza poco più che ventenne che cerca di fronteggiare i disagi post-adolescenziali, i primi rimpianti e le nuove scoperte. Cercando di mixare l’anima folk naturalistica con quella più artificiale e dance, ottenendo risultati abbastanza convincenti. Tra gli highlights dell’album spiccano Falling Water e Light On, brano in cui Maggie Rogers racconta le vicissitudini di una vita che cambia tanto velocemente da essere emotivamente ingestibile. Anche dopo l’uscita dell’album, Alaska (già presente nell’EP insieme all’ottima On+Off) resta tutt’ora il suo brano migliore. Immancabile qualche ballata mielosa fino allo sfinimento, ma nel complesso Heard It In A Past Life si conferma un buon esordio.

Se è vero che il treno giusto passa una sola volta, Maggie Rogers, la ragazza del Maryland classe 1994, si è accaparrata un bel posto finestrino, carrozza Luxury.

Melania Bisegna