I synth che gorgheggiano in sottofondo sono la promessa di un live memorabile che domenica 22 settembre animerà il Circolo Ohibò di Milano. La direzione artistica del locale ci ha abituati a una selezione di alta qualità ormai da anni, e con questo concerto dimostra ancora una volta di volersi fare guardiano di una scena indipendente fuori dai soliti binari del mainstream.

La band danese è attualmente in tour con l’omonimo album Lust For Youth, uscito lo scorso giugno dopo tre anni di attesa dal precedente Compassion. Con questa ultima produzione l’ispirazione artistica di Hannes Norrvide e Malthe Fischer sembra sottolineare e confermare, ancora una volta, l’ottimo equilibrio trovato fra reminiscenze new wave e un più fresco synth pop. Del resto l’influenza di Depeche Mode e New Order ha sempre permeato la produzione del gruppo già dai più datati International (2014), Perfect View (2013) e Growing Seeds (2012). Amori, sogni, illusioni permeano le produzioni e trasportano in un universo altro.

Una concerto che si preannuncia un must do non solo per quanti amano le trappole melodiche del synth pop, ma anche per gli avventurieri del weekend alla ricerca di nuove prospettive, nuovi suoni, una birra fra amici e buona musica.

Gaia Ponzoni