OstelloBello, 14 giugno. Fuori sta piovendo e si sta tutti dentro nel seminterrato ad ascoltare il coinvolgente e magnetico live dei Rumor. Vengono da Novara, ma la loro fama non si limita all’hinterland milanese dato che sono arrivati fra i finalisti di San Remo Giovani nel novembre 2015. E non è bastato il territorio italico a contenere il loro talento se nella primavera del 2014 i ragazzi hanno intrapreso un tour internazionale che li ha portati a una settimana di concerti in Irlanda.

Nella penombra del locale si percepiscono le bacchette di Evita picchiettare il rullante con una precisione svizzera e una disinvoltura davvero ammirevole per una ragazza della sua età. Marco, cantante del gruppo, è alla sua destra, e oltre a dar voce alla musica scandisce incisive linee di basso. Poi c’è Elia, il chitarrista, che riesce a gestire con maestria le sue chitarre, modificando il suono a seconda della traccia con i suoi numerosi pedali.

Il repertorio è davvero vasto, soprattutto se si pensa che si tratta di una band emergente. Ogni pezzo è unico nel suo genere e racchiude più di semplici sonorità indie-rock: i Rumor eseguono brani tratti dai loro progetti Prima e Pois, riuscendo così a catalizzare l’attenzione dei presenti, italiani e non. L’adrenalina raggiunge l’apice con Il Grande Salto, singolo con cui la band ha partecipato a San Remo Giovani, e con Iuvullai, del quale è stato realizzato il primo video trasmesso in esclusiva su “Rockit”. Le canzoni si susseguono una dopo l’altra facendo sì che il pubblico si appassioni, si emozioni e al tempo stesso si entusiasmi.

I Rumor sono riusciti a creare una perfetta colonna sonora per un martedì passato in compagnia.

Anna Laura Tiberini e Gaia Ponzoni