Voto

7

Spin-off di The Lego Movie e diretto da Chris McKay, Lego Batman – Il film riprende gli stessi toni comici della pellicola precedente, ma abbandona la semplice parodia, per tentare di raccontare una storia più elaborata senza al contempo rinunciare all’assurdo, marchio di fabbrica dei film targati LEGO.

Dal punto di vista tecnico il film appare in continuità col precedente grazie alla magistrale realizzazione da parte della Animal Logic (che aveva già curato gli effetti di The Lego Movie) di scene psichedeliche e colorate, seppur a tratti eccessivamente caotiche che conferiscono al film un ritmo frettoloso. Ma questo non impedisce alla pellicola di riuscire nel proprio intento: divertire e puntare a un pubblico il più vasto possibile, inserendovi anche personaggi presi da saghe esterne al mondo DC.

Ironico e divertente, Lego Batman – Il film è una comedy formato Lego colma di gag divertenti e mai sopra le righe, che propone un Batman tronfio e sicuro di sé al limite della megalomania. Nonostante il film sia stato completamente realizzato in computer grafica, lo stile di animazione adattato risulta fortemente influenzato dalla stop motion.

Immerso in un caos demenziale creato ad hoc e in ripetute citazioni a Il cavaliere oscuro (Christopher Nolan, USA/UK 2008), McKay riesce a stupire con un prodotto originale e innovativo.

Alessia Arcando e Giada Portincasa