Voto

8

Con 4 Your Eyez Only J. Cole riesce nuovamente a sfornare un rap di altissima qualità: testi genuini e un flow unico lo riconfermano grande protagonista della scena hip-hop underground.

Il filo rosso che intreccia la trama è la storia dell’amico James McMillian Jr. Entrambi segnati dallo stesso passato di dipendenze dalle droghe e degli scontri con la polizia raccontato in Neighboor, ma a porre una distanza tra i due amici è il finale delle loro storie: Cole, ora diventato uomo, ne è venuto fuori. “Your daddy was a real nigga, not ‘cause he was hard
 / Not because he lived a life of crime and sat behind some bars
 / Not because he screamed “Fuck the law” / 
Although that was true / 
Your daddy was a real nigga cause he loved you” (
4 your eyes only).

Dieci tracce dalle sonorità eleganti (Ville Mentality) permettono al rapper di piacere anche ai meno amanti del genere: le voci femminili che intervallano le barre sono riprova che l’hip-hop è un genere che va oltre gli standard testi arrabbiati, riportando la musica alle più profonde radici R&B.

Anna Laura Tiberini