Progetto indipendente nato nel 2014, 1977 analizza il panorama musicale e cinematografico contemporaneo con uno stile diretto, trasversale e approfondito, che guarda al presente con una visione critica consapevole del passato. 1977 è una realtà in continuo mutamento, che ha superato i confini del mondo editoriale espandendosi all’attività di agenzia media e all’organizzazione di curatele, eventi, workshop, talk e rassegne. Determinazione, senso di appartenenza e spirito di squadra ci hanno permesso di crescere in questi anni, spingendoci a promuovere un’informazione trasversale e per tutti.

Il 1977 è un anno di rivoluzioni che cambieranno per sempre la storia; allo stesso modo la nostra voce vuole rappresentare una svolta per la riflessione cinematografica e musicale italiana. Il 14 gennaio 1977 è la data epocale in cui prende vita la Trilogia Berlinese di David Bowie (Low, Heroes e Lodger), mentre Stevie Wonder vince il Grammy con Songs in the Key of Life. Ma è anche l’anno di Guerre Stellari, film simbolo del cinema postmoderno, e dell’Oscar a Woody Allen con Io e Annie. Il 1977 è un anno di svolte che rivoluzionarono per sempre la storia della musica e del cinema.

Allo stesso modo 1977, rivista nata nel novembre 2014, vuole segnare una svolta per la riflessione cinematografica e musicale italiana. Il mezzo concreto è una rivista di critica musicale e cinematografica online e cartacea. Lo spazio virtuale è 1977magazine.com, un universo che si è espanso alla carta stampata con una raccolta annuale interamente autoprodotta, impreziosita dalle illustrazioni di giovani artisti italiani. La forma istituzionale è l’Associazione Culturale 1977, nata per gestire il progetto arricchendolo di eventi, concerti, serate e proiezioni.