Voto

7

Dopo il grande successo di Polaroid, disco d’esordio della coppia romana che in qualche modo ha lanciato il nuovo genere dell’indie-rap, Carl Brave e Franco126 hanno deciso di intraprendere le rispettive carriere da solisti. Così, a un anno di distanza da quello del compagno, anche Franco fa il grande passo

Il condensato di malinconica quotidianità, tra Brioschi digestivi e Nuvole di drago, resta il marchio di fabbrica dell’autore, che con la sua inconfondibile voce metallica regala all’ascoltatore un racconto coinvolgente. Stanza Singola è un album che già dal titolo lascia trasparire il suo contenuto: Franco è da solo, ormai in carriera ma anche in amore; cuori spezzati e abbracci rubati sono il filo conduttore di un racconto di 36 minuti che permette all’autore di creare un feeling sincero e diretto con l’ascoltatore. Il tutto accompagnato da una chitarra acustica che dona al disco un equilibrato binomio tra suonato e cantato

Che Franco sia stato tra i pionieri del suo genere non si può negare: è la fedeltà al proprio stile la forza che gli permette di tenersi stretto il suo pubblico di aficionados

Anna Laura Tiberini