Voto

8

Superata la crisi isterica di risate provocata dal booklet, possiamo concentrarci su Wonderful Crazy Night come merita.

Dopo il meraviglioso The Union, nato dalla collaborazione con Leon Russell nel 2010, e The Diving Board del 2013, Sir Elton John torna a lavorare con il produttore T Bone Burnett e con il paroliere Bernie Taupin insieme alla sua band (più il percussionista Ray Cooper); il risultato è sfavillante.

Wonderful Crazy Night riprende il sound country blues dei suoi ultimi lavori discografici, e aggiunge una spruzzata di rock and roll anni ’70 (sono da ricordare lavori come Honky Chateau e Don’t Shoot Me I’m Only the Piano Player). Blue Wonderful, tra le sue ballate migliori dell’ultimo periodo, e I’ve Got 2 Wings, con un piglio country nostalgico, sono tra i pochi lenti di un disco carico di energia: dalla titletrack a Looking Up si percepisce, infatti. la voglia di mettere in piedi un’opera gioiosa, tutta da ballare. Avanti così, Elton!

Christopher Lobraico