Voto

5.5

Una storia affascinante e forse non a tutti nota, interpretata da un cast di tutto rispetto: Edison – L’uomo che illuminò il mondo (titolo originale Edison – The current war, decisamente più appropriato) racconta la vera e propria “guerra delle correnti” che si scatenò a fine Ottocento tra Thomas Alva Edison, George Westinghouse e Nikola Tesla, segnando l’inizio dell’era moderna. Nonostante queste premesse, il film è una delusione.

Edison di Alfonso Gomez-Rejon è un biopic girato nel modo più classico che si possa immaginare, con un’unica eccezione: i movimenti di macchina, inizialmente frenetici, bizzarri, dall’alto, dal basso e distorti, nella seconda metà del film si omologano alla regia tradizionalissima. È notevole l’attenzione ai costumi e alle ricostruzioni scenografiche, nonché alla vicenda storica (nonostante la vera “guerra della corrente” sia stata persino più spietata di così), ma la narrazione non riesce mai a prendere una svolta entusiasmante, e il risultato è un biopic noioso.

Giulia Crippa