Voto

6

A mezzanotte del primo maggio Drake pubblica Dark Lane Demo Tapes, un mixtape di 14 tracce che anticipa l’uscita del suo sesto album in studio programmata per l’estate 2020. Il disco raccoglie brani già editi, diverse collaborazioni e nuove vibes: un diorama digitale della vita del rapper canadese che suona fin troppo familiare.

Sempre attento alla forma, Drake impacchetta un album di qualità che ripropone le sonorità e le liriche del suo repertorio combinate in modo cool e accattivante, impreziosite da non poche collaborazioni che ne rinnovano la composizione (Giveon, Chris Brown, Future, Young Thug, Playboi Carti, Fivio Foreign e Sosa Greek) . Tuttavia, i motivi ipnotici e cupi ricorrenti appiattiscono la produzione che risulta troppo scontata e poco ricercata, soprattutto se la si confronta con quella del precedente album, Scorpion, con cui l’artista ha dimostrato la sua grande versatilità. Al contrario, il leitmotiv dei rap-croons personali sono una garanzia – anche se non per forza necessaria – che conferisce identità al progetto. Drake torna così a parlare di relazioni fallite (Time Flies), di legami familiari (Losses), di lusso (Deep Pockets) e di successo: “I never thought I’d see awards in a glass case”.

Tra i ritmi dell’immancabile TR-808 trovano spazio alcuni sample: When To Say When campiona Song Cry di Jay-Z (che contiene a sua volta un campione di Sounds Like A Love Song di Bobby Glenn), mentre D4L (con Future e Young Thug) omaggia l’omonimo collettivo rap di Atlanta campionando Laffy Taffy; e alla fine,nel pre-chorus di Chicago Freestyle (feat. Giveon), l’artista si lascia andare a una cover sdolcinata di Superman di Eminem. Nella tracklist brilla di luce propria Toosie Slide, la scottante hit uscita il 3 aprile che ha fatto ballare migliaia di persone su Tik Tok.

Dark Lane Demo Tapes si rivela dunque un progetto stop-gap piuttosto anonimo e incognito – mood suggerito anche dall’immagine di copertina e creato strategicamente per intrattenere il pubblico in attesa della “grande sorpresa estiva”. Drake è riuscito a muovere le pedine sulla scacchiera senza compiere false mosse; il mixtape infatti ha certamente accontentato e incuriosito i fan, senza però svelare il mood del nuovo progetto che si spera, a questo punto, riuscirà a fare scacco matto.

Deborah Cavanna