Come ogni anno dal 2002 a oggi, il piccolo paese emiliano di Pontenure (poco più di 6000 abitanti) ospita, dal 17 al 24 agosto, il Concorto Film Festival, giunto alla sua XVIII edizione. 49 corti, di cui ben 13 in anteprima italiana (un’anteprima ogni 460 abitanti circa!), nella magica location di Parco Raggio. Tra le proiezioni più attese, vi anticipiamo quella di Olla, esordio alla regia dell’attrice Ariane Labed, moglie di Yorgos Lanthimos, già vincitrice della Coppa Volpi a Venezia per Attenberg (2010) di Athina Rachel Tsangari, il gioiellino sfornato dalla Greek Weird Wave.

Con una giuria a maggioranza femminile, tra cui la giornalista e scrittrice italiana Violetta Bellocchio, al concorso principale si affiancheranno sette focus tematici (dal Focus Russia alla sezione Deep Night, dedicata ai corti weird-horror). E poi una serie di incontri ed eventi extra cinematografici, tra cui il live dei Be Forest, la band italiana tutta rock psichedelico a tinte shoegaze/dream-pop. Da annotare anche due workshop per appassionati e cultori di cinema: Thomàs Sheridan, documentarista giramondo nato a Torino, lavorerà insieme ai partecipanti alla creazione di un progetto corale sul tema del rapporto tra le nuove generazioni e la tecnologia. Giulio Sangiorgio, invece, direttore di Film Tv, terrà un seminario di linguaggio e critica cinematografica.

Ma la grande notizia di quest’anno è che faremo parte di Concorto in prima linea, in quanto media partner dell’iniziativa. Vi terremo quindi costantemente aggiornati su tutto ciò che serve sapere per affrontare al meglio questo piccolo grande festival.

Federico Squillacioti