Voto

6

A distanza di dieci anni – o poco più – dalla nascita del MCU, arriva nella sale il cinecomics dedicato ad uno dei personaggi femminili più amati della “Casa delle idee”.

Ambientato durante la metà degli anni ’90, Captain Marvel ha il grande pregio di centellinare ogni minuto della sua durata, circa due ore, dedicando ampio spazio alla caratterizzazione di Carol Danvers e al suo percorso.
La pellicola di Anna Boden e Ryan Fleck trova un equilibrio tra l’ironia delle gag tra Brie Larson, il gatto Flerken e Samuel L. Jackson, e un mood riflessivo che favorisce gli sviluppi di una sceneggiatura pregna di delucidazioni sulla genesi degli Avengers e indizi sul futuro dell’universo cinematografico Marvel.

Captain Marvel è un riuscito e necessario preludio per tutti gli appassionati, in attesa di Avengers: Endgame.