Voto

7

È uscito il primo marzo, a distanza di due anni e mezzo dal precedente, il secondo lavoro dei Canova, Vivi Per Sempre, che dal 20 marzo porterà la band milanese in un tour che li vedrà esibirsi nei più importanti club della penisola.

Vivi Per Sempre non rinnega nulla: il brit pop, i Beatles, gli Oasis, la canzonetta all’italiana, Vasco e Cremonini; ci sono tutti. Definito it pop, il genere inizia finalmente ad avere dei contorni ben delineati, ed è anche merito del producer Matteo Cantaluppi, la figura che ha portato alla luce progetti come Thegiornalisti ed Ex-Otago e continua a tenere saldamente in mano le più importanti produzioni pop italiane del momento.

Un cane sulla copertina e ancora una volta i tag da Instagram, “per dare continuità all’idea della cover di Avete Ragione Tutti” – ha dichiarato Matteo Mobrici, leader e frontman della band. Le tracce sono nove, tutte da cantare a squarciagola, e i temi sono quelli tipici del pop nostrano: l’amore e la quotidianità, espressi con una cifra stilistica piuttosto personale che raggiunge l’apice in Goodbye Goodbye, il pezzo più forte del disco. Gli arrangiamenti sono immediati e le melodie molto orecchiabili, con pochi fronzoli e poche pretese.

Sfacciatamente pop, i Canova sono tra i volti del nuovo pop italiano, e non hanno paura di mostrarlo.

Pasquale Dipace