Voto

6.5

Jared (Lucas Edges) vive in una famiglia battista dell’Arkansas e suo padre è un pastore. Quando si rende conto di essere attratto dagli uomini lo confessa ai genitori, che lo spediscono in un centro cristiano di “guarigione” dall’omosessualità: Love in Action, gestito dall’ex-gay Victor (Joel Edgerton). No, non è ambientata nel medioevo: è una storia vera e attuale.

Boy Erased, proprio come La diseducazione di Cameron Post, non spicca né per sceneggiatura né per messa in scena, ma riesce nel denunciare quell’ignoranza becera che porta a compiere azioni terribili, denigratorie e violente nel nome di un bigottismo cieco, guidato dalla paura irrazionale nei confronti del “diverso”. Una situazione che negli Stati Uniti di oggi è diventata allarmante con l’amministrazione Trump, e rischia di mettere a repentaglio decenni di battaglie per i diritti LGBT+.

La redazione