Voto

5

Un club del libro dove, oltre a discutere delle proprie letture, quattro donne sessantenni cercano di risolvere i loro problemi sentimentali; loro sono Diane Keaton, Jane Fonda, Candice Bergen e Mary Steenburgen, che vestono i panni di un quartetto di amiche affiatate, ormai un po’ âgée, ma che hanno ancora voglia di provare nuove emozioni.

Il film, che delinea da subito i ritratti delle quattro donne, molto diverse tra loro per personalità ed esperienze di vita, non riesce ad abbozzare un solo personaggio che sia veramente originale. Escludendo forse Diane (Diane Keaton), che guadagna il giusto spazio nella sceneggiatura con la sua storia d’amore inconsueta, le altre finiscono per diventare dei modelli stereotipati: la donna che non vuole legami sentimentali e non vuole innamorarsi per paura di soffrire e quella che dopo il divorzio si compra un gatto e rifiuta categoricamente di uscire con un altro uomo.

Qualche gag simpatica e un cast di dive (accompagnate da altri pezzi grossi come Andy Garcia e Don Johnson) non bastano per salvare questa commedia romantica, la cui leggerezza con cui vengono affrontati i problemi di una fascia di età che non ha esattamente tutta la vita davanti scade spesso in soluzioni scontate, dalla retorica ormai sentita e risentita del “non è mai troppo tardi”.

Giulia Crippa