Voto

8

Una “concreta prova di stile”; ecco quello che A Single Man aveva fatto pensare nel 2009, quando Tom Ford esordì alla regia. Di quella prova di stile, oggi, rimane il gusto estetico che fa di Animali Notturni un prodotto di altissima qualità visiva e non solo.

Impotenza e suspense: Tom Ford gioca a carte scoperte con lo spettatore giostrando con grande padronanza un cast di tutto rispetto (Jake Gyllenhaal, Amy Adams, Michael Shannon e Aaron Taylor-Johnson), rimpianti, debolezze e una violenza psicologica impressionante. Questa magistrale orchestrazione è coronata dalla fotografia di Seamus McGarvey, che risalta sapientemente l’incantevole crudezza delle sequenze più suggestive, rendendole indispensabili per la riuscita del film.

Animali notturni è un thriller magnetico che, proprio come il ghigno allucinato di Aaron Taylor-Johnson, intossica la mente dello spettatore per tutta la sua durata.

Christopher Lobraico

Potrebbero interessarti: