Voto

5

Sounds Good Feels Good è il prodotto dell’atteggiamento “rockeggiante” di una scadente boy band. La banalità dei suoni porta a prevedibili “canzonette”, utili a soddisfare solamente un ben identificato target adolescenziale.

Quello dei 5 Seconds of Summer è un pop raccapricciante e fasullo: talmente insipido da restare impresso con fatica nella mente di chi ascolta, privo com’è di qualunque piacevolezza o ricercatezza tipiche del buon pop. E, quasi inutile a dirsi, la natura stessa della band impedisce che si possa altrettanto parlare di rock.

Federica Romanò