Normal 02.05

Un flusso di immagini che scorrono apparentemente in autonomia, come se il film si facesse da sé. Stimolando lo spettatore a riflettere in modo lucido e consapevole sul concetto di “normalità”, sugli script sociali che ogni giorni ci ritroviamo a consolidare senza neanche accorgerci, Normal vuole spingerci a uscire dagli schemi e rifondare su nuove basi la nostra mentalità.

Quel giorno d’estate 02.05

Parigi. Lui sbarca il lunario con piccoli lavoretti occasionali, vive solo, bloccato in un’eterna adolescenza, è legatissimo alla sorella Sandrine e alla nipotina di 7 anni Amanda, orfana di padre. Lei si è appena trasferita in città e sta ancora cercando di capire cosa fare della propria vita. Tra i due sboccia un amore dolce e intenso. Tutto procede serenamente, finché un attacco terroristico nel cuore di Parigi inghiotte le loro vite, sconvolgendole.

Che fare quando il mondo è in fiamme? 09.05

Estate 2017, una serie di brutali uccisioni di giovani afroamericani per mano della polizia scuote gli Stati Uniti. Una comunità nera del Sud americano affronta gli effetti persistenti del passato, cercando di sopravvivere in un Paese che non è dalla parte della sua gente. Intanto le Black Panther organizzano una manifestazione di protesta contro la brutalità della polizia. Una riflessione sul concetto di razza in America, che oggi torna a farsi pericoloso.

I figli del fiume giallo 09.05

Qiao (Zaho Tao) è un ballerina, Bin (Liao Fan) è un gangster. Coinvolti in un combattimento tra bande locali, lei spara un colpo di pistola per difendere l’uomo che ama e questo finirà cinque anni in carcere. Dopo il suo rilascio Qiao cercherà Bin per riprendere la sua vita con lui, ma il tempo passato è molto e tante cose sono cambiate…

L’alfabeto di Peter Greenaway 12.05

“La vita è arte e l’arte è vita”. Questo il motto di Peter Greenaway, autore fra i più eclettici e visionari del cinema contemporaneo. Partendo da questa premessa la moglie e cineasta Saskia Boddeke fa incursione nella mente del marito, seguendo il filo di una conversazione tra lui e la figlia adolescente in cui vengono messi in ordine alfabetico i punti salienti della vita del padre. Tra ironia e dolcezza, le domande della figlia colpiscono Greenaway dritte al cuore, permettendo alla moglie di trarne un ritratto unico nel suo genere: quello di un artista geniale, ma anche e soprattutto di un uomo e della sua battaglia contro il tempo.

La redazione