Il 28 dicembre del 1895 a Parigi trentatré spettatori assistono alla prima proiezione cinematografica della storia. Quel momento segna la nascita ufficiale del cinema. Ed è proprio a questa data che vuole rendere omaggio la nuova piattaforma on demand 1895.cloud, che ha visto la luce lo scorso 8 marzo su Vimeo. Gli ideatori sono un gruppo di esercenti e distributori indipendenti che hanno deciso di sostenere grandi e piccole realtà cinematografiche stroncate dall’emergenza Covid-19, offrendo loro una collaborazione mirata a rinvigorire la sala cinematografica tanto come servizio a pagamento quanto come experience. Ogni cinema che aderisce a questa iniziativa, infatti, può selezionare una serie di film che saranno visibili sulla piattaforma tramite l’acquisto di un biglietto a tariffa differenziata, a seconda della disponibilità del pubblico. Uno degli obiettivi di 1895, nonché punto di partenza imprescindibile, è proprio la partecipazione attiva di chi ne fruisce, dando la possibilità all’utente di sostenere uno specifico cinema o l’esclusivo progetto collettivo, scegliendo rispettivamente tra una proposta della propria sala di fiducia o il catalogo completo della piattaforma.

La vera innovazione di 1895 sta nell’opportunità di decidere quanto pagare la visione di un film, con una soglia di prezzo divisa in tre fasce: sostenitore (9 euro), che prevede una piccola donazione attraverso un costo maggiore rispetto all’effettivo prezzo del biglietto; equo (6 euro), in cui il prezzo del biglietto corrisponde al giusto rapporto tra spesa e servizio offerto; solidale (3 euro), in base al quale parte del costo viene coperto da 1895 stesso. Questo “biglietto responsabile”, così lo definisce il team, ha lo scopo di stimolare lo spettatore ad essere un sostenitore cosciente, sempre più inserito in un rapporto sinergico con il lavoro della sala, che rimane il centro nevralgico dell’iniziativa. Non a caso, dopo l’acquisto, lo spettatore ha 72 ore di tempo per beneficiare del prodotto, conferendo all’esperienza di fruizione quella temporaneità tipica del cinema (o del noleggio).

Le opere cinematografiche disponibili su 1895.cloud, inoltre, sono tutt’altro che scontate: il partner principale della piattaforma è infatti Reading Bloom, società indipendente torinese che distribuisce in Italia e in diversi paesi film restaurati, documentari e opere sperimentali. Tra le proposte troviamo pellicole premiate come A voce alta – La forza della parola, documentario vincitore del premio del pubblico alla 35° edizione del Torino Film Festival, Alla mia piccola Sama, candidato all’Oscar come miglior documentario nel 2020, e ancora Liberami, documentario del 2016 premiato come Miglior Film nella sezione Orizzonti alla 73° Mostra del Cinema di Venezia. Attualmente i cinema aderenti all’iniziativa sono dieci, tra cui il cinema Beltrade di Milano e il Farnese di Roma, tuttavia la piattaforma è aperta ad accogliere più realtà possibili per contribuire alla loro rinascita, consapevole che la magia della sala non potrà mai essere sostituita dal divano di casa.

Diletta Culla e Greta Pelizzari