Voto

5.5

Il conflitto tra l’età dei miti e l’età della realtà, tra la sicurezza e l’ignoto, il tormentato bisogno di scappare dal quotidiano e il richiamo della terra: tutto questo è Dei, opera prima di Cosimo Terlizzi, videoartist e documentarista.

Martino (Luigi Catani) ha diciassette anni: vive in provincia di Bari con la sua famiglia e frequenta le lezioni di filosofia all’università insieme alla sua amica Valentina (Angela Curri), pur non essendo iscritto al corso di laurea. Il contesto da cui proviene, profondamente tradizionalista e povero, e segnato dal difficile rapporto col padre, sembra schiacciarlo ma al contempo attrarlo. Durante una lezione conoscerà Laura (Martina Catalfamo), che condurrà lui e Valentina a scoprire cosa c’è oltre la campagna e il mare: un gruppo di ragazzi, componenti di una band, che vivono tutti insieme, un po’ come una piccola comune barese.

Se la fotografia e la messa in scena dell’onirico e della cruda realtà rendono giustizia al film, la sceneggiatura si perde strada facendo, uscendo dalla linea narrativa prefissata (un piccolo racconto di formazione) con parentesi su parentesi che non verranno mai chiuse. La sensazione è quella di una sceneggiatura “insicura”, che non sa esattamente su cosa puntare.

Caterina Prestifilippo

Potrebbero interessarti: