Se l’estate vi piace solo nei film e solo se nel mare si annega e il sole viene oscurato da una tetra cupezza, allora questa rubrica saprà regalare ai vostri palati assetati di paura e sconforto qualche (non) gioia estiva. Eccovi la nostra guida per evitare i fastidiosissimi e gioiosissimi raggi solari. L’appuntamento fisso è la rassegna “Film di paure” a BASE Milano: una proiezione a settimana da giugno a settembre, per la gioia degli impavidi che rifuggono il classico relax estivo.

1. Dead Snow: un cumulo di neve per rinfrescarsi

Se oserete cedere a un po’ di divertimento e spensieratezza splatter, allora le commedie horror in stile Raimi sono i film per voi. Tra morti assurde e una trama stereotipata che riuscirà comunque a trascinarvi fino alla fine del metraggio, tra sangue e neve ben miscelati, dell’estate neanche l’ombra. O giusto solo quella.

2. The ABCs of Death: lettere sotto l’ombrellone

Un film che parte dall’idea di creare un cortometraggio horror per ogni lettera dell’alfabeto. Un originale gioco semantico e lessicale, che vi lascerà impressionati e terrorizzati. Da Apocalypse al folle Zetsumetsu, vi consigliamo di lasciarvi trasportare dalla varietà di toni e tematiche di questa bizzarra antologia. 

3. Lacrime di sangue: perdere la testa per il calso

Se il caldo eccessivo e la penetrante luce solare vi fanno perdere il senno, non vi resta che scegliete la via più breve per aumentare il vostro disagio: affidatevi alle scene anti-narrative e fortemente evocative di questo sperimentale horror allucinatorio, tra visioni e misteri interconnessi in un calderone folle, ma cool.

4. 31: quei giorni di luglio e agosto che preferireste evitare

Rob Zombie ci ha abituati a prove altalenanti, e questo film è da annoverare tra le cadute. La solita miscela del regista americano: atmosfere horror colorate e schizofreniche, violenza gratuita e tanto sangue. Peccato per una forte ripetitività e nessuna sorpresa di rilievo nella trama, ma lo spirito spensierato degli slasher anni ‘70 e ‘80 saprà trascinarvi nella mattanza.

5. Vita da vampiro – What We Do in the Shadows: dove amiamo restare

Nelle tenebre accadono cose che a volte è meglio non chiedersi, ma, altre volte, la curiosità ha la meglio. Una commedia con un velo di parodia che grazie a una trovata geniale metterà in crisi la tradizionale visione cinematografica del vampiro: non potete perdervelo.

Federico Squillacioti

Potrebbero interessarti: